Grande festa al Bonadies, 130 anni di storia

130 anni e non sentirli affatto, questa è la grande forza dell’Hotel Bonadies. Ha compiuto 130 anni di attività lo scorso 23 ottobre, la struttura ricettiva della famiglia Carrano-Bonadies è una delle più antiche della Costiera Amalfitana e d’Italia. Aperto nel lontano 1880 come “Locanda” da Andrea Bonadies, nonno dell’attuale proprietario, nel corso degli anni ha subito svariati cambiamenti. Lo stabile, ex convento agostiniano, piano piano si è evoluto, da una piccola locanda per i forestieri che amavano fermarsi a Ravello, si è trasformato in un Hotel 4 stelle a conduzione familiare. Il 23 ottobre nel ristorante “Bella Vista sul Mare” dell’Hotel Bonadies, tra gioia, emozione e qualche lacrima, si è festeggiato questo storico traguardo, irraggiungibile agli occhi dell’attuale proprietario, il cav. Andrea Carrano. Irragiungibile perché negli anni 70, quando tornò a Ravello, si ritrovò di fronte uno scenario non tanto invitante, bisognava ricominciare tutto da capo, con sacrificio e dedizione per poter ritornare sulla cresta dell’onda ed offrire ai propri clienti un servizio di classe. Con voglia e spirito di sacrificio, l’erede di Andrea Bonadies c’è riuscito e continua a portare avanti l’azienda che nel corso degli anni ha ospitato illustri clienti. Illustre, ma di famiglia, è l’on. Renato Brunetta, ministro della Funzione pubblica e innovazione. Ci teneva ad essere presente alla cerimonia e dare una propria testimonianza perché, il “Bonadies”, per lui è una seconda famiglia. «Ero a Positano per un convegno – ha ricordato Brunetta – e Andrea per caso mi venne a prendere con la sua auto. Da quel giorno non ci siamo lasciati più, sono stato adottato dalla sua famiglia, più di tutti da Slavina, la moglie. Il ricordo della capofamiglia mi insegue sempre ogni volta che vengo a Ravello. Quando la sera torno nella mia casa a Ravello qui sotto, guardo il Bonadies e penso che il Bonadies guardi anche me.»

Non poteva mancare un po di emozione, soprattutto da parte di Andrea Carrano, che ci ha tenuto a ringraziare il suo staff che ogni giorno lo supporta, ma in particolare i “suoi chef”, Salvatore Milano, che da 21 anni lavora al suo fianco e Bruna Ruocco che lavora al Bonadies da più di 40 anni, dando ad ogni piatto quel tocco che solo i grandi chef sanno fare. Un ringraziamento speciale anche per la propria famiglia, per Suita e Mara, le figlie che dedicano la maggior parte del proprio tempo alla loro attività. Non si sono festeggiati solo i 130 anni di storia dell’Hotel Bonadies, ma anche i 40 anni di attività da parte del cav. Andrea Carrano, al quale per l’occasione è stata consegnata una targa dalla Camera di Commercio di Salerno: “Al cav. Andrea Carrano per i suoi primi 40 anni di attività”.

La serata è stata allietata da Anonimo Napoletano con uno spettacolo di Pulcinella, accompagnato al pianoforte da Luisa Buoncore.

Guarda le foto della serata

  • Share on Facebook
  • Post to Google Buzz
  • Bookmark this on Yahoo Bookmark
  • Share on StumbleUpon
  • Share on FriendFeed
  • Bookmark this on Digg
  • Share on reddit
  • Share on LinkedIn
  • Bookmark this on Delicious

WP SlimStat